The Place Where I Belong


Credits Beat Nik via Flickr

Oggi sono capitato per pura serendipità nel gruppo Lido di Venezia su Flickr . Le immagini riescono a compiere una magia stupenda facendoti viaggiare indietro nel tempo sul filo della memoria . Memoria che è sempre stata per me un affilato strumento per sopperire ad alcune mancanze di intelligenza in alcune branche.

Beh , insomma , seduto alla mia scrivania , durante i 20 minuti dedicati alla rete dalle 12.20 alle 12.40 mi sono tornati alla mente i periodi della mia infanzia . Per la precisione si sono materializzate davanti a me le immagini della primavera al Lido di Venezia , quando avevo circa 12 anni e scorrazzavo tutto il giorno avanti e indietro per le strade della mia isoletta felice .

Un sogno ad occhi aperti con immagini dai colori vivissimi . Il rosso della mia bicicletta da cross , il verde delle foglie dei platani lungo il canale del Casinò in via Candia , il blu intenso del cielo contrapposto al beige delle dune di sabbia negli stabilimenti ancora chiusi ma frementi di attività per i preparativi alla stagione in arrivo .

Le partite di calcio ai giardinetti del Casinò , dove la natura aveva già predisposto i pali delle porte con dei maestosi alberi distanziati fra loro di quei tre o quattro metri , le battaglie con le fionde caricate a bacche di oleandro , i percorsi in bici sulle piste del minigolf in abbandono.

E poi alla fine della giornata , il ritorno da mia madre che lavorava all’Isola d’oro come cassiera , costeggiando il lungolaguna con un cielo fiammeggiante come quello della foto qui sopra.

Poi mi sono svegliato , è finito il tempo dedicato alla rete e quest’oggi anche ai ricordi.

Annunci

One Comment

  1. Posted dicembre 5, 2008 at 9:52 am | Permalink

    Bellissime immagini, tramonti spettacolari (visti di persona, io vivo al Lido) superiori per intensità anche a più pubblicizzate isole tropicali! Io non c’ero come compagno di quei giochi (la pista di minigolf non l’ho mai vista) ma comunque dall’83 in poi ci siamo frequentati, e abbiamo vissuto delle giornate indimenticabili a rincorrerci con le “vespe” e i “ciao”.
    Complimenti per questa bella pagina di ricordi vivi (e ancora freschi) e per la tua memoria ferrea!
    CIAO!
    KiKKo

Pubblica un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: