Sincronizzare Iphone con Amarok


Ho ricevuto l’iPhone giovedì scorso direttamente da Hong Kong , già bello che scarcerato e aggiornato alla 1.1.4.

Tra le prime cose di cui ho sentito la mancanza è stato ovviamente uno scarso supporto per Linux di questo meraviglioso gingillo.

In particolare mi premeva riuscire a riempire di canzoni gli 8 Gb a disposizione , visto che sul Macbook non ho nessun file mp3. Dopo brevi ricerche sono approdato ad un bel tutorial per Ubuntu che ho seguito , adattando qualche passo per applicarlo anche alla mia distro attuale , ossia Fedora.

Ecco per passi come operare per sincronizzare ottimamente via wireless il nostro iPhone con Amarok , l’amato player del lupo ululante.

Per prima cosa dobbiamo sbloccare l’iPhone , ma credo che questo ormai sia di una semplicità assoluta. Basta procurarsi Ziphone per Windows o Mac ed il gioco è fatto.

Una volta jailbreakato il nostro iPhone , installiamo mediante Installer.app BSD Subsystem e OpenSSH.

A questo punto dobbiamo agire sul nostro router wireless in modo che assegni un indirizzo ip definito per il nostro iPhone. Io uso dd-wrt su wrt54gs di Linksys e per assegnare sempre lo stesso indirizzo ad un apparecchio utilizzo dnsmasq , aggiungendo le seguenti stringhe nel campo dei comandi custom :

dhcp-host=xx:xx:xx:xx:xx,192.168.0.60

Alle x va sostituito il mac address dell’iPhone che si puo’ recuperare da Impostazioni->Generali->Info->Indirizzo Wi-Fi.

In questo modo , ogni volta che accederemo al nostro network wifi casalingo , il router assegnerà sempre l’indirizzo 192.168.0.60 all’iPhone.

Ora agiamo sulla nostra linuxbox. Se siamo già passati ad Ubuntu 8.04 , sarà sufficiente installare il pacchetto ipod-convenience che contiene tutte le dipendenze e gli script per montare file systems remoti via ssh.

Io invece ho usato Fedora ed ho installato gtkpod e fuse-sshfs.

Una volta installati i pacchetti , aggiungiamo il nostro account al gruppo fuse e creiamo una directory /mnt/iphone con permessi 777.

Lato Amarok nelle impostazioni alla sezione device , clicchiamo su add device . Il tipo di device da scegliere è ovviamente apple ipod , il nome Iphone e il punto di montaggio /mnt/iphone.

Salviamo e accediamo alla configurazione avanzata e immettiamo i seguenti parametri :

in pre-connection:

sshfs -o uid=500 root@192.168.0.60:/private/var/mobile/Media /mnt/iphone

(uid=500 è l’uid sulla mia linux box , scoprite il vostro con il comando id username )

In post-disconnection:

fusermount -u /mnt/iphone

Chiudiamo Amarok e proviamo se funziona il giochino.

Accendiamo l’iPhone , attiviamo la WIFI e il server ssh . Attendiamo una trentina di secondi e lanciamo Amarok . Dovrebbe presentarsi una mascherina che ci chiede una password. Immettiamo la parola alpine (password di default per il firmware 1.1.4 dell’iPhone) .

Et voilà , il contenuto del nostro iPhone apparirà come per magia nella colonna sinistra del playlist manager di Amarok.

A questo punto , basta selezionare una playlist di nostro gradimento da Amarok e con il tasto destro del mouse scegliere invia a dispositivo multimediale. Tornando alla sezione device di Amarok , far partire la coda di trasferimento e attendere la (piuttosto lenta a dirla tutta) copia dei brani dal nostro pc linux all’iPhone.

Riferimenti :

https://help.ubuntu.com/community/PortableDevices/iPhone

http://gentoo-wiki.com/HOWTO_Using_an_iPhone_With_Gentoo_Linux

Annunci

5 Comments

  1. Posted aprile 29, 2008 at 11:21 am | Permalink

    Giusto due appunti Dema:

    1. Se consigli ancora a qualcuno di creare una directory con permessi 777 (rwx all), ti sego una gamba;

    2. Prova a usare questo comando per il mount:

    sshfs -o uid=–uid=$(more /etc/passwd | awk -F: ‘/nome_utente/ { print $3 }’) root@192.168.0.60:/private/var/mobile/Media /mnt/iphone

  2. Posted aprile 29, 2008 at 12:22 pm | Permalink

    Bad: “chmod 666 file” – This makes the file editable and destroyable by anyone.

    Worse: “chmod 777 file” – This makes the file editable by anyone AND sets execute permissions for anyone. Fucking stupid. This means that any user can edit the file to do something malicious for the next user to (accidentally?) execute it.

    Worst: “chmod 7777 file” – Also gives setuid and setgid permission. With this shining example of stupidity you’ve just given any user permission to fuck your machine up the ass, especially if the file is owned by root.

  3. Posted aprile 29, 2008 at 12:54 pm | Permalink

    eh no, eh! suid e sgid no, eh! 🙂

  4. steewy
    Posted agosto 22, 2008 at 3:01 pm | Permalink

    Ciao.Ho una domanda,uso da poco kubuntu,che utilizza amarok
    per kubu sincronizzare iphone il processo è uguale o devo cambiare qualcosa??

    ciaoo

  5. Posted agosto 23, 2008 at 10:48 am | Permalink

    Credo che con (k)ubuntu la procedura sia più o meno la stessa Occhio che la procedura di questo post è unicamente riferita ad iPhone prima generazione con Jailbreak e firmware 1.1.4.
    Sul nuovo iPhone 3G non credo che possa funzionare , per la mancanza del server ssh nella versione stock firmware. Non mi sono informato se esista la possibilità di Jailbreak sul nuovo 3G.
    Ciao e grazie del commento .

Pubblica un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: