Noi usiamo Linux


L’altro giorno viene Elena da me e mi chiede consigli per la rete informatica dell’azienda in cui lavora. L’azienda è cresciuta , e aumenterà il suo personale a 7 impiegati. . Al momento stanno lavorando su una piattaforma gestionale condivisa su Windows XP , appena sufficiente per le quattro utenze che ne fanno uso. Per l’upgrade del gestionale la casa software richiede una nuova architettura client server con una macchina dedicata Linux.

Ottimo , penso , il sever te lo configuro per benino io con debian o con centOs e poi loro installeranno il gestionale.
Telefono a Luca , il referente della casa software e chiedo informazioni .

Io: ” Ciao Luca , ho visto qui dagli appunti di Elena , che richiedete un server Linux , che cosa avete bisogno che venga configurato postgresql , mysql , ldap , che cosa ?

Luca:”No , fermo un attimo , noi usiamo solo Suse Enterprise , il nostro gestionale non gira su altre piattaforme”

io:” ? ”

Luca:”Si , lo facciamo per problemi di compatibilità , sai ”

io:” Vabbè , non voglio mettermi a discutere sulle vostre politiche aziendali , ma a questo punto , tanto valeva che usaste windows 2003 server , anzi , credo che alla fine sia più economico”

Luca:” e no , sai con windows ci sono dei problemi di sicurezza , linux è più veloce e non subisce attacchi

io:” Vabbè , allora mi limito a fornire il server ad Elena , poi lo installate voi Suse , che a me solo nominarlo mi viene il ribrezzo

Luca:” Va bene , ricorda che il server deve essere certificato Suse e poi deve avere un’unità DAT per il backup ”

Io:”DAT???? ma esistono modi cento volte più economici ed efficienti per fare le copie , nas , copie ridondanti distribuite sui client di rete ”

Luca:” Noi lavoriamo con il DAT , anche nel caso dovessimo lavorare sui tuoi dati qui in sede ”

Io:” Mah , vedrò se riesco a trovarlo , ma mi sembra una cosa folle ”

Luca:” noi lavoriamo così , sai noi siamo un’azienda leader blah blah blah”

Io:” Ok grazie ciao , a presto”

Guardo Elena e le dico che questi cercano di fottere la gente. Mi sarebbe stato bene che per il loro ERP avessero chiesto 1000 euro di più , piuttosto che spendere 600 euro per un pezzo di hardware lento e superato (il dat ) e di dare 300 euro all’anno a Novell.

Ma forse il mio giudizio negativo puo’ essere stato indotto da aver parlato con Luca , che non è un tecnico , ma un commerciale software che deve cercare di inchiappettarti appena abbassi un po la guardia.

E comunque sia , ho avuto la netta impressione che le case software usino sempre una specie di pressione psicologica sui propri clienti facendo leva sul terrore di titolari e impiegati di una migrazione verso altri sistemi.

Annunci

Pubblica un Commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: